Quando la protagonista non ti va a genio

Comincio subito col dire che il titolo è ironico e lo si può intuire anche dalla copertina, che ci mostra una rosa nera, non proprio foriera di buona sorte. La protagonista, infatti, sembra fortunata agli occhi di chi la circonda, non solo degli estranei, ma anche delle persone che le stanno più vicine. Questo perché apparentemente può dirsi "arrivata": ha un buon lavoro per una rivista famosa ed è in procinto di sposarsi col rampollo di un'ottima famiglia. Aggiungiamo pure che la ragazza in questione fa di tutto per apparire serena, appagata e soddisfare le aspettative che gli altri hanno nei suoi confronti.
Se non fosse che tutto questo è una maschera e niente più. Poco alla volta ci viene raccontato il suo passato e i traumi devastanti che Tifani ha subito quando era in prima superiore e che l'hanno segnata per gli anni a venire. È veramente raccapricciante ciò che questa ragazza ha dovuto subire, ma, non so bene perché, non sono riuscita a farmela piacere questa Tifani. Non mi è stata simpatica fin dall'inizio. Prima l'ho considerata superficiale e priva di personalità e dopo, quando ormai ero a conoscenza della vicenda, ho continuato a non condividere le sue scelte, soprattutto l'atteggiamento nei confronti del suo ex professore. Per tutto il libro mi è sembrata troppo sottomessa e abulica. Solo alla fine si è parzialmente riscattata, ma, anche in questo caso, non mi ha convinta del tutto. Diciamo che finalmente ha preso delle decisioni e si è riappropriata della sua vita, ma a me personalmente non è bastato per riabilitarla.
Riguardo lo stile devo dire che ho trovato assolutamente fastidioso il modo in cui viene sempre scritto il nome della protagonista: TifAni FaNelli. Perché? A cosa servono queste maiuscole messe a caso, soprattutto nel cognome? Nel nome posso immaginare che vogliano sottolineare la doppia identità del personaggio e la sua difficoltà a mettere insieme i pezzi di se stessa. Però per la grafia del cognome non trovo alcuna spiegazione.

copertina di La ragazza più fortunata del mondo

Scheda del libro

Generi