Recensione

Primo approccio con questo autore e ne esco veramente soddisfatta!
Ovviamente, trattandosi di racconti, non tutti sono allo stesso livello. Alcuni sono insignificanti e comunque vengono ampiamente surclassati dalla bellezza di storie che restano più prepotentemente nella memoria.
Il volume si compone di 5 diverse raccolte. Della prima ho trovato particolarmente belli l'ascesa al cielo e il diletto del pastore.
La seconda raccolta non mi è piaciuta perché parla soprattutto di aviatori al tempo della guerra, riprendendo un periodo della vita di Dahl. Onestamente è un argomento che non mi interessa e penso sia per questo motivo che non ho apprezzato i racconti che la compongono.
Fra le altre tre raccolte sono degni di nota: l'ospite, il grande scambio, ultimo atto, cosciotto d'agnello, nunc dimittis, il signore dell'ombrello, il maggiordomo e il libraio che imbrogliò l'Inghilterra.
I personaggi descritti sono accomunati da un forte cinismo e dal desiderio di imbrogliare il prossimo con furbizia pensando di poterla fare franca. A volte funziona e a volte no, ma il sorriso finale te lo strappano sempre.

copertina di Tutti i racconti

Scheda del libro

Generi