L'amore ai tempi di Stalin

Romanzo scorrevole che parla della Russia ai tempi di Stalin, quando tutti spiavano tutti e non si poteva mai essere sicuri di niente.

Una società che alimenta il sospetto e avvelena anche la vita di Nina, la protagonista del romanzo.

La storia è intrigante e ti porta a desiderare di proseguire la lettura per capire come sono le relazioni tra i personaggi e svelare i misteri che si celano dietro i loro silenzi.

Mi ha disturbata soltanto il finale perchè improvvisamente non si parla più di Nina e del suo destino e questo mi è dispiaciuto. Avrei voluto almeno un incontro fra Nina e Grigorij e una parvenza di possibilità di redenzione per l'ex ballerina.

copertina di Nina

Scheda del libro

Generi