Il fiorente florilegio di Florian

Bellissimo libro, che conferma la stima che nutro nei confronti di Jennings, davvero un abile narratore!

Ho apprezzato particolarmente il personaggio di Florian, il pater familias di questo gruppo circense che gira l'Europa partendo dalla lontana America. Personaggio scoppiettante, grande affabulatore, ricco di risorse, capace anche di imbrogli, ma molto umano e sempre disposto a venire incontro alle esigenze di ogni singolo componente del suo circo, perchè "bisogna risolvere i problemi man mano che si presentano".

Non voglio discutere della validità storica di ciò che è narrato, penso che il romanzo abbia un maggior valore da un punto di vista strettamente "umano".

I personaggi sono tutti ben caratterizzati, ognuno con le sue ambizioni, i suoi problemi e le sue risorse.

Davvero un mondo estremamente variegato quello che ci viene presentato e non ci viene nemmeno risparmiata la crudezza di certi episodi, il che, a mio parere, contribuisce a rendere tutto più realistico.

L'unica nota negativa riguarda la lunghezza. Forse se alcune parti fossero state sfrondate la lettura ne avrebbe giovato. In ogni caso resta un romanzo piacevolissimo.

Altri libri di Gary Jennings

L'azteco


Gary Jennings
Rizzoli (SuperBUR), 1996

copertina di Nomadi

Scheda del libro

Generi