Il nuovo Manzoni?

Temo che il mio giudizio sarà condizionato dall'ultima parte di questo immenso romanzo che mi ha proprio delusa. Avrebbe tranquillamente potuto terminare con la fine della guerra.

Ho trovato lo stile dell'autore molto ridondante, sicuramente l'opera avrebbe potuto avere la metà delle pagine e non ne avrebbe sofferto, anzi.

Molto semplicistici la gran parte dei ragionamenti dei protagonisti. E' vero che si tratta di gente comune, dalle umili origini, ma mi pare che, dopo le esperienze vissute in guerra, uno dovrebbe essere un po' più svezzato. Il paragone con Manzoni regge proprio poco.

copertina di Il cavallo rosso

Scheda del libro

Generi