L'uomo produce il male come le api il miele

Questa frase di Golding riassume il senso del messaggio contenuto nel libro. Un gruppo di bambini precipita su un'isola deserta e deve organizzarsi per sopravvivere.

C'è subito una spaccatura fra chi ritiene fondamentale occuparsi del fuoco per poter essere avvistati e soccorsi e chi invece si lascia prendere dal fascino della brutalità della caccia. La situazione degenererà sempre più in un crescendo di violenza.

La metafora che sottintende il romanzo è interessante. Si parla di bambini, ma in realtà il riferimento è alla società più in generale e a come gli uomini siano attirati dal male. Poi, se si pensa che è stato scritto subito dopo la seconda guerra mondiale, si capisce il forte impatto che può avere avuto.

Personalmente penso che il romanzo sia poco coinvolgente. Non cattura il lettore perchè le vicende sono poco appassionanti e i personaggi poco sviluppati. I tre protagonisti incarnano fondamentalmente l'anarchico violento, il saggio con poco carisma e il leader con scarse idee. Lettura evitabile.


Quotes

"L'uomo produce il male come le api il miele"

copertina di Il signore delle mosche

Scheda del libro

Generi